Rieducazione motoria individuale e di gruppo

Rieducazione motoria

Il Poliambulatorio Filippini dispone di personale specializzato per il trattamento riabilitativo. La rieducazione motoria può essere svolta sia individualmente che a piccoli gruppi, lo scopo è sempre quello di ristabilire la normale funzionalità a livello della locomozione, e rendere nuovamente autonomo il paziente una volta terminato il trattamento.

Rieducazione motoria

Il percorso terapeutico di rieducazione motoria, sia individuale che di gruppo, è fondato sull’utilizzo di diverse tecniche riabilitative già testate in ambito scientifico. I terapisti della riabilitazione presenti nel Poliambulatorio Filippini personalizzano il trattamento a seconda della patologia del paziente modificando in itinere le tecniche per ottenere il miglior risultato. Particolare attenzione viene data al rapporto col paziente non trascurando aspetti psicologici, aspetti lavorativi e familiari che a volte possono rallentare il recupero. L’approccio cognitivo comportamentale è quindi fondamentale.

Nelle palestre del centro sono presenti inoltre attrezzature idonee per svolgere i trattamenti e una adeguata atmosfera per meglio ottenere rilassamento, quando occorre, o maggior energia (studio cromatico delle parete degli ambienti riabilitativi). La durata della singola prestazione e il numero di sedute vengono concordate dall’equipe riabilitativa (medici, fisioterapisti, massoterapisti) del Poliambulatorio.

Durante queste sessioni, il paziente, a secondo delle necessità terapeutiche dovrà ripetere esercizi oppure lasciare che il terapista esegua manovre specifiche. Questo approccio è volto al miglioramento della performance funzionale della zona del corpo oggetto del trattamento eseguito, applicando adeguate forze esterne per riabilitare e rafforzare i movimenti dal punto di vista fisico.

La terapia fisica si basa sulla stimolazione dei muscoli e delle articolazioni, per un periodo di tempo variabile da alcune settimane fino a svariati mesi, in base all’entità del danno fisico ed alla cronicità dello stesso, nei casi peggiori; questi procedimenti vengono svolti con apparecchiature adeguate, come ad esempio un moderno dinamometro per applicazioni mediche, in grado di misurare con precisione la forza applicata. Le sessioni di rieducazione motoria presentano una durata leggermente variabile, ma comunque della durata di circa un’ora, per più volte durante la settimana, generalmente due o tre.

Durante queste sessioni, il paziente deve ripetere per un certo numero di volte una serie di esercizi, volti a stimolare l’apparato muscolare e le articolazioni coinvolte durante il moto, incrementando, con il passare delle sessioni, l’intensità degli esercizi, sia dal punto di vista della forza che dal punto di vista del numero delle ripetizioni. Questo approccio è volto al miglioramento della performance funzionale della zona del corpo oggetto del trattamento eseguito, applicando adeguate forze esterne per riabilitare e rafforzare i movimenti dal punto di vista fisico.

Richiedi informazioni, siamo a disposizione per qualsiasi richiesta