Visita fisiatrica

L'importanza di una visita fisiatrica

Il fisiatra è un medico specialista in medicina fisica e riabilitazione. La visita fisiatrica, quindi viene consigliata quando ci si deve occupare della terapia fisica e riabilitazione motoria in pazienti che sono affetti da patologie ortopediche e patologie neurologiche ed e’ necessario il recupero funzionale. Al medico fisiatra possono rivolgersi pazienti che hanno problematiche dell’apparato osteoarticolare e neuromotorio sia causate da eventi acuti (traumi stress fisici infiammazioni acute) che da problematiche croniche (degenerativ -artrosiche, lombalgie cervicalgie, ecc.)

Nel caso specifico possono essere valutati dal fisiatra disturbi a carico di articolazioni, legamenti, muscoli e tendini e le loro interazioni per ripristinare una più corretta funzione e permettere un miglioramento nelle normali attività quotidiane. A volte le limitazioni motorie provocano anche disagi psicologici ed emotivi. La visita fisiatrica, come tutte le visite mediche, inizia con la raccolta dei dati relativi alla salute del paziente negli anni precedenti (anamnesi patologica remota) studiando i trascorsi clinici, le sue abitudini e il suo stile di vita, le attività lavorative, e valutando i possibili fattori di rischio per una determinata patologia.

visita fisiatrica

Si chiederanno poi informazioni relative ai sintomi che hanno portato il paziente alla visita specialistica (anamnesi patologica prossima )e Infine si chiederà un’anamnesi familiare, per capire se ci sia predisposizione, un’ereditarietà. Seguirà valutazione delle indagini diagnostiche già in possesso del paziente e, si passerà dunque ad un esame obiettivo e funzionale, dove il fisiatra esaminerà, con opportuni test, la forza muscolare, la sensibilità, l’articolarità del segmento interessato dalle problematiche e valuterà la presenza, o meno, di anomalie strutturali, come gonfiore o arrossamento. Dopo l’esame clinico, avendo completato il quadro, se necessario, si farà richiesta di approfondimento diagnostico (Radiografie, Ecografie, Risonanza magnetica, ecc). Si procederà poi all’impostazione del programma terapeutico che potrà comprendere prescrizione farmacologica e/o progetto riabilitativo (terapie fisiche e riabilitazione).

La visita fisiatrica non prevede particolari norme di preparazione, occorre ricordarsi di portare al medico, in sede di visita, tutta la documentazione ed eventuali risultati di visite a cui ci si è sottoposti precedentemente. Quasi sempre il fisiatra si avvale della collaborazione di fisioterapisti, massoterapisti e tecnici sanitari. Il Poliambulatorio Filippini offre una vasta gamma di servizi e trattamenti terapeutici riabilitativi, grazie all’ottima preparazione e serietà del personale sanitario Quindi ottimo per tutti coloro affetti da patologie e disturbi dell’apparato osteoarticolare come rachialgie, ossia disturbi di varia natura a carico della colonna vertebrale, neuropatie da compressione come sindrome del tunnel carpale, del tunnel tarsale, o del plesso cervico-brachiale, o per soggetti a cui è stato prescritto un iter terapeutico riabilitativo post-chirurgico (ad esempio per soggetti affetti da artrosi dell’anca in fase avanzata che hanno subito un intervento di protesi, soprattutto anziani), e per tutte quelle patologie che inficiano le normali attività della vita quotidiana. L’obbiettivo e’ ottenere sempre il massimo recupero bio psico sociale del paziente.

Richiedi informazioni, siamo a disposizione per qualsiasi richiesta