Visita neurochirurgica

L'importanza di una visita neurochirurgica

La neurochirurgia è un ramo della medicina che si occupa della diagnosi e del trattamento, prevalentemente chirurgico, di patologie che interessano il sistema nervoso sia centrale che periferico. Le affezioni che rientrano nel campo della neurochirurgia presentano una varietà di aspetti e caratteristiche, molto differenti tra loro, soprattutto per quanto riguarda incidenza, età di insorgenza, gravità del quadro clinico e prognosi.

Infatti si tratta di patologie che vanno dalle più frequenti ernie discali che interessano soprattutto il rachide cervicale e lombare, alle ben più rare anomalie congenite delle strutture anatomiche cerebrali.

Altre patologie di interesse neurochirurgico sono: vasculopatie cerebrali ad alto rischio di complicanze, tra cui ictus emorragici, malformazioni vascolari (ad es. aneurismi) o stenosi dei vasi cerebrali, malattie traumatiche con eventuali lesioni nervose od emorragie subdurali ed extradurali con sintomi da compressione endocranica, nevralgie dei nervi cranici (ad es. nevralgia del trigemino), sindromi da compressione dei nervi periferici come la sindrome del tunnel carpale e tarsale, patologie di origine infettiva ad eziologia virale, batterica, fungina (meningiti, encefaliti, meningoencefaliti), e infine le più “temute” patologie neoplastiche dei tessuti cerebrali del sistema nervoso centrale e periferico.

visita-neurochirurgica

Data l’ampia varietà di patologie, alcune delle quali ad alto rischio di mortalità, è importante per il medico specialista acquisire più informazioni possibili durante la visita neurochirurgica, soprattutto per coloro  che hanno presentato nel tempo una sintomatologia caratteristica, anche se sfumata. Alcune patologie possono esordire con alterazioni della vista, mal di testa, dolore alla schiena , formicolii, incapacità ad eseguire determinati movimenti, deficit del linguaggio parlato o della comprensione di esso, episodi epilettici ed altri ancora. A volte anche sintomi come nausea, vomito, debolezza e facile stancabilità possono essere correlati a patologie di pertinenza neurologica e o neurochirurgica. In base alla raccolta di tutte le informazioni riferite dal paziente, in base ai fattori di rischio e alla presenza di patologie secondarie, lo specialista valuta se sia necessario procedere con approfondimenti diagnostici, tramite test di laboratorio, e test strumentali, più specifici (come Radiografia, Tac, Risonanza magnetica, elettromiografia ecc.). Queste indagini consentono di individuare con più precisione la sede di un eventuale danno a carico del sistema nervoso, e soprattutto consentono di studiare al meglio l’eventuale intervento chirurgico.

Intervento richiede massima precisione ed efficienza, peculiarità che sono alla base della preparazione dei medici specialisti, costantemente aggiornati su nuove tecniche chirurgiche, sull’utilizzo di macchinari sempre più all’avanguardia, e sulla possibilità di seguire linee guida sviluppate in modo tale da ottenere benefici sempre più importanti per il paziente. Infatti i numerosi progressi fatti nel campo della tecnologia e lo sviluppo di nuove tecniche di chirurgia, hanno permesso, oggi, di poter ottenere un margine di sicurezza assai elevato rispetto a prima. Al Poliambulatorio Filippini e’ possibile sottoporsi a visita neurochirurgica e a trattamento con ossigeno ozono terapia.

Richiedi informazioni, siamo a disposizione per qualsiasi richiesta